Menù

Links:

Informazioni sulla trasparenza

SIENA JAZZ – Soundscapes and Live Electronics

Seminario di introduzione alla sintesi sonora
lunedì 21 febbraio 2011

Un’introduzione a Live Electronics e Soundscapes
Cristiano Bocci
Tipologia: due seminari della durata di 45-60 minuti l’uno.
Descrizione: Lo scopo dei due seminari è quello di introdurre alcuni softwares specifici per le live performances, l’audio processing e la sound synthesis. I seminari non vogliono essere specifici per gli addetti ai lavori, ma al contrario, hanno lo scopo di mostrare, a qualsiasi musicista, e di qualsiasi livello, un approccio differente alla musica, sia dal punto di vista compositivo che esecutivo.
Durante i seminari saranno mostrati esempi e situazioni pratiche con l’aiuto di un musicista dal vivo.
Programma di massima:
Seminario 1: Soundscapes
In questo seminario verranno introdotti software specifici per la sintesi del suono. Nel vasto panorama di programmi destinati a questo scopo, ci soffermeremo su Audiomulch e Gleetchlab3. Audiomulch può essere usato per improvvisazioni live, composizioni di musica digitale, elettronica, elettroacustica e creazioni di soundscapes. Gleetchlab3 è un software per la composizione modulare in tempo reale di sound design e musica sperimentale quale glitch, ambient ed elettroacustica. Entrambi i softwares hanno caratteristiche peculiari e potenzialità diverse, che verranno analizzate e confrontate.
Il seminario, nel dettaglio, è così strutturato:
1. Panoramica sulle funzionalità di Gleetchlab3
2. La funzione “Matrice” in Gleetchlab3 per la gestione di inputs/outputs
3. Esempi di creazione di soundscapes con Gleetchlab3
4. Panoramica sulle funzionalità di Audiomulch
5. La metasurface di Audiomulch per la gestione dei parametri musicali in tempo reale
6. Esempi di creazione di soundscapes con Audiomulch
Links:
www.soundcloud.com/stìco-delirium

Write a comment

You need to login to post comments!

Cerca nel sito

Progetti I-jazz

Novità Associative

Archivio